HomeTè e tisane

Tè verde in bottiglia: 6 motivi per evitarlo

Data di Pubblicazione: Agosto 9, 2021


Quando compriamo un tè verde in bottiglia immaginiamo una bevanda che apporti vari benefici per la nostra salute, invece le evidenze dicono proprio il contrario. Ecco i 5 motivi per evitarlo, anche quando senza zuccheri aggiunti…

Tè verde in bottiglia: 6 motivi per evitarlo

Dopo l’acqua, il tè è la seconda bevanda più consumata al mondo anche per gli importanti benefici del tè per la salute dimostrati da moltissime ricerche scientifiche. Gli scienziati hanno scoperto che i tè in infusione contengono antiossidanti come polifenoli, epigallocatechina gallato (EGCG) e catechine, importanti per aiutare il metabolismo, bloccare la formazione di nuove cellule di grasso, combattere le malattie e anche ridurre i danni alle cellule dovuti all’invecchiamento.

L’impossibilità di preparare questa bevanda in certe situazioni ha portato alla proliferazione di prodotti imbottigliati che tendono a essere più attraenti per i consumatori, con sapori e gusti diversi, meno amari rispetto all’infusione pura e semplice.

Negli ultimi anni la varietà sugli scaffali dei supermercati è tanta: diversi gusti, tè deteinato, senza zucchero, biologico…

Però non tutte le tipologie di tè verde sono da considerare uguali. Da una parte abbiamo il tè verde freddo preparato in casa tramite infusione, dall’altra troviamo il tè verde in bottiglia e spesso pubblicizzato come bevanda rinfrescante dalle caratteristiche salutari.

1. Tè verde in bottiglia non ha benefici per la salute

Molte persone acquistano il tè in bottiglia pensando di ottenere i benefici antiossidanti della bevanda. Peccato che questo viene a costare moltissimo !

Infatti, uno studio pubblicato da American Chemical Society ha trovato che si dovrebbero bere 20 bottiglie di tè comprate in negozio per ottenere la stessa quantità di antiossidanti presenti in una sola tazza fatta in casa.

E anche se le versioni di tè in bottiglia con un acido come il succo di limone o l’acido citrico possono aiutare a stabilizzare questi livelli di antiossidanti, un test di laboratorio indipendente di ChromaDex ha scoperto che più della metà delle sostanze nutritive erano scomparse entro tre mesi di conservazione.

Secondo quanto riportato da parte di Consumer Lab, infatti, alcune varietà in bottiglia di tè verde non sarebbero costituite da altro che non una semplice acqua zuccherata.

2. Zuccheri nel tè in bottiglia

Inoltre, poiché le aziende sanno che i polifenoli hanno un sapore leggermente amaro e astringente – nei loro prodotti tendono ad aggiungere più acqua. Quindi c’è una sorta di tè altamente diluito, con poco infuso di tè (oppure estratto di tè).

Per avere un gusto piacevole la bevanda viene addizionata con vari dolcificantiaromi e coloranti. Tra i peggiori c’è lo sciroppo di glucosio-fruttosio.

3. Tè verde freddo “senza zucchero”

Esistono anche prodotti in bottiglia che vantano “Tè senza zucchero“.  Guardando bene l’etichetta, a volte si trovano dolcificanti artificiali che sono ancora più dannosi per la salute rispetto allo zucchero.

Gli edulcoranti sintetici più frequenti sono il ciclamato di sodio, l’acesulfame K (E950) e il sucralosio (E952). Secondo alcuni studi condotti su animali il ciclamato di sodio sarebbe cancerogeno, tant’è che negli Stati Uniti è vietato.

Per non parlare degli aromi artificiali, coloranti (caramello solfito-caustico) e conservanti. Quindi i tanti benefici per la salute che avevi immaginato svaniscono nel nulla.

4. Tè bio in bottiglia è migliore?

Non sempre “bio” significa sicuro. In alcune varietà di foglie di tè verde bio provenienti dalla Cina sono inoltre state rilevate contaminazioni da piombo e cadmio.

Le quantità di piombo nel tè possono variare a seconda della regione in cui viene coltivato e di come viene preparata la bevanda. Il pericolo è maggiore quando viene utilizzato estratto di tè.

Inoltre i dolcificanti bio raffinati come lo sciroppo d’agave o lo zucchero d’uva non sono più salutari dello zucchero. Anzi un eccesso di fruttosio, può creare problemi al fegato.

5. Bottiglie di plastica: d’Estate pericolose

Prima di prendere un tè in bottiglia di plastica per mantenersi idratati è opportuno chiedersi se questa sia stata esposta al sole o al calore per troppo tempo. Questo perché questi prodotti seguono una lunga catena di distribuzione e il loro trasporto avviene principalmente con i camion sotto il suole cocente.

Esposte ad alte temperature, le bottiglie e molti contenitori di plastica possono diventare pericolosi: rilasciano una piccolissima quantità di sostanze chimiche nelle bevande o nel cibo che contengono. Si tratta di antimonio e bisfenolo, sostanze dannose per la salute.

“Più è caldo, più è possibile che le sostanze contenute nella plastica contaminino il cibo o l’acqua” afferma Rolf Halden, direttore del Center for Environmental Health Engineering presso il Biodesign Institute dell’Arizona State University.

Secondo la FDA (Food and Drug Administration), guardando agli effetti a lungo termine di una continua esposizione alla plastica nella nostra vita, affermano che quelle piccole dosi, sommandosi, potrebbero avere un impatto notevole.

6. Plastica inquinante

Il PET è stato lanciato negli anni ’70 come materiale rivoluzionario per la moda dell’acqua in bottiglia che “facesse bene ai capelli e alla pelle”. Da lì le bottiglie di plastica hanno cambiato il nostro modo di bere. Solo recentemente ci siamo resi conto quali sono stati gli effetti devastanti che ha prodotto questa moda.

Per questo The Honeyland vi consiglia di portare il vostro tè freddo nelle borracce termiche ecologiche. Sono più sicure rispetto il tè confezionato in PET e inoltre si elimina un’importante quantità di plastica che inquina l’ambiente e i nostri mari.

Conclusione

Non lasciarti ingannare dalle belle pubblicità con testimonial famosi. Il tè in bottiglia, anche quando bio, è un prodotto inutile (se non anche dannoso) e quindi da evitare.

Se desideri una bevanda salutare la migliore soluzione è prepararsi in casa il tè verde freddo. Puoi sceglierti i migliori ingredienti bio e dolcificare con il tuo miele preferito.

Ci sono moltissime ricette per ottenere tanti benefici dalla tua bevanda estiva.

 

Riferimenti scientifici:

 

 


Per approfondire:

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Condividi
Tweet
Pin
WhatsApp