HomeSicurezza

Gelato contaminato con ossido di etilene: ritirati 10 lotti di gelato alla vaniglia Haagen Dazs

Data di Pubblicazione: Luglio 29, 2022


L’ossido di etilene continua ad essere una minaccia seria per la salute dei consumatori ed essere la causa di molti richiami alimentari. Questa volta è toccato a dieci lotti di gelato alla vaniglia Haagen Dazs.

Soltanto nel corso degli ultimi mesi, sono stati ritirati dagli scaffali decine e decine di prodotti, acqua, uova di pasqua alla Salmonela, integratori, barrette e infine gelati contaminati.

A distanza di 1 anno dai primi richiami alimentari a causa di una contaminazione da ossido di etilene nei gelati, il ministero pubblica una nuova lista di prodotti richiamati.

Si tratta di 10 lotti di gelato alla vaniglia Haagen Dazs prodotti dall’azienda nello stabilimento francese di Tilloy Yes Mofflaines e in vendita al pubblico nelle confezioni da 460 ml. In particolare i lotti coinvolti dal richiamo sono quelli che hanno le seguenti date di scadenza:

  • 15.07.2022, 03.08.2022, 05.08.2022, 13.12.2022
  • 19.01.2023, 16.02.2023, 06.04.2023, 20.04.2023, 08.05.2023, 16.05.2023

Gelato contaminato perché è più pericoloso?

Il rischio maggiore però è legato proprio ai gelati, perché adesso fa caldo, gli italiani acquistano gelati in grande quantità. I richiami spesso arrivano troppo tardi, quando in molti abbiano già consumato questi gelati.

L’ossido di etilene, è un prodotto sintetico dell’industria petrolifera, che spesso viene usato come disinfettante e sterilizzante (nel settore medico). In tutto il mondo viene sfruttato nell’industria delle spezie come biocida, perché riesce a prevenire la contaminazione da Escherichia Coli e salmonella.

Per questo vi consiglio il gelato fatto in casa The Honeyland, preparato facilmente con solo pochi ingredienti biologici di alta qualità.

 

Fonte: Ministero della Salute

 

 

Seguici su Instagram FacebookTelegram


Per approfondire:

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Share
Pin
Share
Tweet