HomeIntegratori alimentari naturali

Integratori naturali: come scegliere quelli MIGLIORI e SICURI

Data di Pubblicazione: Aprile 20, 2018


Gli integratori alimentari naturali si trovano ovunque e promettono sempre il meglio per il tuo benessere. La maggior parte però non è proprio indispensabile e inoltre spesso contengono poche sostanze attive naturali e molti eccipienti chimici. Ecco una guida per orientarsi meglio nel mondo degli integratori naturali.

Integratori alimentari naturali: come scegliere quelli MIGLIORI e Sicuri

Rispetto a 10-15 anni fa, oggi la vendita di integratori alimentari è aumentata notevolmente, sia di multivitaminici che di integratori con funzioni specifiche. Le statistiche indicano che i più assidui consumatori sono gli Stati Uniti: 1 persona su 2 ne consuma regolarmente. In Europa, gli integratori fanno parte della “dieta” del 30% degli inglesi mentre in Italia c’è stato un boom delle vendite solo negli ultimi anni. Si acquistano in farmacia, erboristeria, al supermercato ma anche online.

Molte persone pensano che gli integratori fanno sempre bene senza produrre gli indesiderati effetti collaterali dei farmaci. Questo è solo in parte vero e comunque i più venduti integratori alimentari sono prodotti sempre dalle stesse case farmaceutiche.

Davanti al crescente numero di integratori pubblicizzati, prima di acquistarli dovresti cercare risposte a semplici domande:

  • Come posso scegliere quelli con grande valore nutritivo, quindi con benefici maggiori?
  • Il mio integratore ha il 95% di estratti naturali, solo il 5% oppure è completamente sintetico?
  • Quanto sono sicure le Materie prime utilizzate?
  • Gli eccipienti utilizzati sono privi di tossicità oppure hanno controindicazioni?

Ecco alcune risposte che possono aiutarti nella scelta dei migliori integratori.

1. Integratori di vitamine e sali minerali

Sono probabilmente i più utilizzati nei cambi di stagione, per sostenere le difese immunitarie e combattere la stanchezza. Le persone che praticano sport li assumono invece in modo continuativo.

Molti prodotti specifici sono in essenza integratori con varie combinazioni di vitamine e minerali, tra questi i più ricercati sono:

  • Integratori di magnesio e potassio
  • Integratori per capelli

Su Internet ci sono classifiche sugli integratori considerati migliori perché contengono più quantità di vitamine e risultano ai primi posti sempre quelli americani. Molto spesso questa logica è sbagliata. 

Infatti la maggior parte sono integratori prodotti con vitamine sintetiche che possono avere anche effetti tossici su fegato e reni. Infatti in Europa le normative sono più restrittive rispetto agli Stati Uniti.

Soprattutto le vitamine A, E, D tendono ad accumularsi nell’organismo e possono generare sovradosaggi, diventando potenzialmente dannose.

Per questo sono da preferire le fonti naturali di vitamine che non presentono rischi.

2. Integratori dannosi per il fegato

Molti integratori vengono pubblicizzati come naturali anche se contengono solo il 5% di ingredienti di natura vegetale mentre il resto 95% sono ingredienti sintetici e zuccheri (maltodestrine oppure fruttosio).

Se avete dubbi sulle quantità di principi attivi contenute nell’integratore che desiderate acquistare meglio chiedere informazioni direttamente al produttore.

Scegliete gli integratori che nell’elenco ingredienti riportato in etichetta, compaiono nei primi posti gli ingredienti naturali ricchi di principi attivi.

3. Integratori alimentari naturali per dimagrire

Sono tra i più ricercati, ma anche i più controversi perché la loro efficacia non è stata verificata. Infatti in passato molti produttori di integratori per dimagrire hanno ricevuto multe per pubblicità ingannevole.

Attratti dalla possibilità di dimagrire velocemente, purtroppo i consumatori non sono sempre consapevoli dei rischi. Per ottenere l’effetto veloce di “brucia-grassi”, alcuni prodotti possono contenere anche ingredienti pericolosi, come efedrina, caffeina oppure steroidi anabolizzanti che hanno pesanti effetti collaterali.

Molti integratori per dimagrire utilizzano anche ingredienti naturali come il Tè verde oppure Garcinia cambogia.

Tra i migliori tè verdi per dimagrire troviamo alcuni tè matcha ricco di catechine EGCG, che possiede molteplici benefici per la salute. Mentre bere in quantità moderata alcune varietà di tè verde ricco di antiossidanti è benefico per gli adulti e può sostenere il processo di dimagrimento, l’estratto di tè verde in capsule non è sempre sicuro.

Nella letteratura scientifica sono stati evidenziati casi in cui alcuni estratti vegetali hanno prodotto danni epatici. Sono generati probabilmente da una scarsa qualità delle materie prime – che contengono una grande concentrazione di pesticidi e metalli pesanti.

Un’alternativa più sicura e salutare agli integratori di cui non si conosce la provenienza delle materie prime è consumare tè matcha biologico giapponese proveniente direttamente da produttori giapponesi certificati.

4. Integratori per difese immunitarie

Visto che tutti cerchiamo una pillola che ci protegga dai malanni come influenza, raffreddore et Co, in commercio si trovano migliaia di prodotti che hanno il claim “favoriscono le difese immunitarie“.

Purtroppo la maggior parte non servono a nulla, anzi possono essere persino dannosi per il fegato e per l’immunità intestinale.

5. Integratori prebiotici

Negli ultimi anni si parla sempre di più della salute dell’intestino e sono comparsi sul mercato numerosi integratori prebiotici. Purtroppo molti dei claim benefici che vengono attribuiti a questi prodotti sono assolutamente falsi.

6. Integratori alimentari naturali biologici

Sono quelli prodotti con almeno il 95% di materie prime da agricoltura biologica certificata. Non sono però tutti uguali, infatti molto spesso le erbe biologiche che arrivano dai paesi asiatici oppure america – dove i livelli di inquinamento ambientale sono molto elevati – sono meno sicure.

Sono da preferire quelli provenienti dall’UE che specificano la filiera corta delle materie prime.

La certificazione biologica da sola non garantisce però un grande valore nutritivo.
Infatti spesso accade che per aumentare le produzioni esistono molte aziende che ottengono erbe e piante bio coltivate in serra oppure in ambienti artificiali (alcune anche senza terra e sole).

I migliori integratori biologici sono quelli che specificano il metodo di coltivazione delle materie prime in terra naturale e con l’esposizione diretta al sole.

Come alcune tisane biologiche dell’Alto Adige oppure l’aloe vera fresca artigianale The Honeyland.

7. Integratori enzimi digestivi

L’organismo produce in modo autonomo enzimi per il buon funzionamento dell’organismo. Se consumi regolarmente molti integratori avrai probabilmente bisogno di più enzimi digestivi per “digerire tutte le sostanze chimiche o naturali” in essi contenuti.

Quando la digestione richiede più enzimi di quanti possono essere prodotti dagli organi (pancreas soprattutto), possono comparire problemi digestivi come gonfiore, pesantezza e stitichezza.

Così dovrai aggiungere alla lista della spesa anche dei costosi integratori di enzimi.

Quindi i migliori integratori sono quelli che contengono naturalmente enzimi perché ottenuti da materie prime “raw”, oppure lavorate a basse temperature.

8. Migliori integratori alimentari “naturali” e “raw”

The Honeyland ha selezionato i migliori integratori biologici crudi che possono dare grandi benefici per la tua salute. Ecco 5 consigli utili per scegliere i migliori, solo quelli naturalmente ricchi di enzimi:

  • Polline deumidificato fresco
  • Aloe vera fresca
  • Propoli grezza
  • Pappa reale fresca

Conclusioni

Leggere le etichette non è sempre semplice, ma è l’unico modo per capire la qualità di un integratore. Molto spesso gli “integratori alimentari naturali” sono prodotti sintetici 100%, oppure contengono meno di 5-10% di estratti naturali.

Negli ultimi anni ci sono sempre più segnalazioni che gli integratori, come gli farmaci, possono indurre problemi epatici e renali. Questo anche perché alcuni ingredienti, eccipienti, coloranti e conservanti possono essere tossici.

Migliori integratori sono quelli che contengono almeno il 95% di ingredienti naturali e sono “raw”, ovvero ottenuti da materie prime non sottoposte a trattamenti termici aggressivi.

Anche alcune materie prime naturali possono essere contaminate con sostanze tossiche (pesticidi, metalli pesanti, OGM) senza che questo sia chiaramente specificato in etichetta. Questo può aumentare i rischi di allergie in molte persone, anche bambini.

Per evitare questo, preferire gli integratori biologici con materie prime certificate UE da fonti sicure.

 

 


Per approfondire:

Multivitaminico naturale, 2 migliori alternative agli integratori sintetici

COMMENTS

WORDPRESS: 0
8 Condivisioni
Pin7
Condividi1
Tweet
WhatsApp