Multivitaminico naturale: 2 migliori alternative agli integratori sintetici

Se assumi regolarmente multivitaminici per il benessere devi sapere che le vitamine create dalla Natura in alcune piante si dimostrano essere di gran lunga superiori rispetto ai comuni integratori preparati in laboratorio. Ecco come scegliere 2 migliori alternative e scegliere il multivitaminico più adatto a te.

Multivitaminico naturale: come scegliere le vitamine e minerali naturali

Sia negli Stati Uniti che in Europa più del 50% delle persone utilizzano regolarmente integratori vitaminici (vitamine, minerali, etc.). In Europa il consumo più grande si registra in Italia dove, secondo una ricerca Gfk Eurisko, il 75% degli italiani afferma di utilizzare, almeno una volta all’anno, un prodotto integratore alimentare per migliorare o mantenere il benessere personale.

Un’indagine recente pubblicata su Plos One e coordinata dall’Università degli Studi di Milano rileva invece che il 18,8% degli europei utilizza almeno un integratore a base vegetale (con almeno 1 componente di origine botanica).

Multivitaminico naturale: in breve

Gli integratori multivitaminici sintetici sono sicuri?

La maggior parte degli integratori vitaminici contengono spesso SOLO principi attivi sintetici. Per la loro particolare composizione la bio-disponibilità di questi integratori vitaminici è molto ridotta, anche se sono dosaggi alti di vitamine, diminuendone di molto il loro effetto.

Molti studi recenti confermano l’ipotesi che le vitamine A, E, C prodotte in laboratorio così come anche molti integratori vitaminici sintetici non abbiano nessun effetto benefico nella prevenzione del cancro, di malattie cardiovascolari o altre patologie.

Sembra che in realtà l’organismo umano non riesce a individuarle come benefiche e di conseguenza non le utilizza nei processi metabolici. La maggior parte viene viene trasformata a livello del fegato e poi eliminata dall’organismo dai reni.

Uno studio sul consumo di integratori alimentari antiossidanti pubblicato sul Journal of American Medical Association spiega invece come le vitamine sintetiche possano aumentare il rischio di mortalità.

Multivitaminico naturale e sintetico: vitamina C struttura energetica

Integratori vitaminici naturali

Ci sono molti fabbricanti che descrivono le vitamine normalmente sintetiche come “naturali”. Anche gli integratori che contengono meno di 1% di sostanze naturali possono denominarsi “naturali”, perché il termine “naturale” purtroppo non è protetto.

Se cerchi integratori vitaminici naturali autentici devi leggere in etichetta le indicazioni sui principi attivi naturali (di origine vegetale oppure animale). Nella scelta di un integratore naturale si dovrebbero guardare con attenzione sia la quantità che la qualità delle materie prime:

  1. Le sostanze naturali attive: devono essere presenti in proporzione di almeno il 95%.
  2. Additivi naturali come fruttosio oppure zuccheri raffinati meglio evitarli.
  3. Gli ingredienti ARTIFICIALI hanno funzione di additivi, addensanti, solventi (propilene glicol), edulcoranti, conservanti e coloranti. Possono creare anche effetti collaterali soprattutto nelle persone più sensibili e nei bambini.

Multivitaminico naturale biologico

Gli esperti indipendenti sono unanimi nel riconoscere che la soluzione migliore sarebbe quella di assumere tutti i nutrienti necessari dagli alimenti. Ma come è possibile oggi? Quando tutti gli alimenti sono spesso altamente inquinati con sostanze chimiche e quindi in realtà sono diventati così poveri di nutrienti…

Una soluzione è quella di consumare più alimenti biologici da piccoli produttori. Esistono ricerche che dimostrano che le piante fresche da coltivazione Biologica sono molto più ricche di sostanze nutritive (minerali, vitamine e antiossidanti).

In commercio si trovano anche multivitaminici sintetici arricchiti con estratti naturali biologici.

Se cerchi un multivitaminico naturale biologico, devi sapere che esistono alcuni multivitaminici naturali ottenuti SOLO da materie prime biologiche. I migliori sono quelle che provengono da piccole produzioni e lavorate a basse temperature. Sono a tutti gli effetti alimenti con un alto valore nutritivo e nutraceutico.

Multivitaminici da nutraceutici crudi (raw)

Per utilizzare le vitamine presenti negli “integratori classici” l’organismo ha bisogno di molti enzimi digestivi e minerali naturali. Se questi sono carenti in noi allora l’assorbimento delle vitamine è molto basso, quindi l’integratore perde in realtà gran parte della sua efficacia.

Integratori vitamine e sali minerali naturali. Nei nutraceutici naturali lavorati a freddo e quelli non sottoposti a temperature sopra 35°C (raw) le vitamine, i minerali e gli enzimi sono presenti naturalmente in una proporzione molto bilanciata.

In questo modo si apportano vitamine preziose, soprattutto il “gruppo B” e le vitamine antiossidanti (A, C, E) indispensabili per il funzionamento ottimale dell’organismo. Inoltre questi nutraceutici naturali sono una fonte preziosa per la produzione di energia senza appesantire il fegato o i reni.

  • Forniscono energia generale.
  • Sul sistema nervoso hanno un effetto calmante, utile in caso di depressione e irritabilità.
  • Sostengono il metabolismo degli zuccheri, dei grassi e delle proteine.
  • Sostengono il benessere della pelle e dei capelli.

1. Miglior integratore di vitamina B: il polline “deumidificato a freddo”

Uno dei nutraceutici che ci regala la Natura è il Polline d’api, ricco di tante sostanze nutritive benefiche per l’organismoIl polline raccolto dalle api contiene 12 vitamine essenziali per lo sviluppo e il benessere a tutte le età.

Il polline deumidificato a freddo contiene:

  • tutte le vitamine del gruppo B: B1, B2, B3, B5, B6, B8, B9, B12.
  • Nel polline appena raccolto dalle api si trova anche Betacarotene (Provitamina A) Ha importanti proprietà antiossidanti e viene convertita in retinolo (indispensabile per la vista).
  • Vitamina C, E ed F.

Integratori vitaminici naturali di vitamina B: il polline 'api deumidificatoVitamina B1 (tiamina) – interviene nel metabolismo energetico di carboidrati e aminoacidi ed è essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dei muscoli. La vitamina B1 è infatti un coenzima che partecipa a reazioni energetiche come la produzione di ATP (“mattone” di pura energia all’interno del corpo umano).

Vitamina B2 (riboflavina) – mantiene in buona salute le mucose respiratorie e digestive. La vitamina B2 aiuta l’assorbimento del ferro e della vitamina B6. È utilizzata dall’organismo per la formazione di globuli rossi nel sangue, la produzione di anticorpi.

Vitamina B3 (niacina – vitamina PP) – è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso. La Niacina è necessaria per la respirazione cellulare.

Vitamina B5 (acido pantotenico) – promuove la crescita e lo sviluppo. Entra nei meccanismi di produzione dei grassi, dei corticosteroidi e degli ormoni sessuali (estrogeni, progesterone e testosterone). La vitamina B5 è essenziale per l’assorbimento di altre vitamine.

Vitamina B6 (piridossina) – essenziale per l’integrità del sistema nervoso, è indispensabile per la sintesi della serotonina, che migliora il tono dell’umore. È utile in alcune forme di anemia. Inoltre sono stati dimostrati i suoi effetti positivi sulla sindrome premestruale.

Vitamina B8 oppure H (biotina) – contribuisce alla formazione degli acidi grassi e facilita il metabolismo degli aminoacidi e dei carboidrati. È utile per un regolare funzionamento del midollo osseo e per la salute della pelle e dei capelli.

Le vitamine per il sistema nervoso, crescita e immunità

Vitamina B9 (acido folico) – è essenziale alla sintesi del DNA e delle proteine. Necessario alla formazione dei globuli rossi, è fondamentale nella prevenzione delle malformazioni neonatali quali la spina bifida, ed è utile anche al buon funzionamento del sistema nervoso e degli organi sessuali. E’ particolarmente importante durante i periodi di forte crescita (nell’infanzia e nell’adolescenza) e in gravidanza.

Vitamina B12 (cianocobalamina) – agisce sulla sintesi del DNA contribuendo al regolare funzionamento del metabolismo. La vitamina B12 ha effetti positivi sulla salute del cervello e del sistema nervoso promuovendo la crescita e lo sviluppo delle cellule ed è necessaria per la formazione dei globuli rossi.

Il polline deumidificato fresco apporta queste vitamine in forma altamente assimilabile per l’organismo e per questo rappresenta un’alternativa naturale 100% rispetto ai soliti integratori vitaminici di sintesi oppure a base vegetale.

Integratori naturali di vitamina B - polline api bio Sardegna

Polline biologico deumidificato a freddo – raccolto nel Parco del Monte Arci, Sardegna

Scegliere il polline di api come integratore. Essendo un prodotto fresco, il polline di api è altamente sottoposto a degradazione e muffe. Quindi già dalla raccolta gli apicoltori devono seguire attentamente e scrupolosamente le fasi di produzione e conservazione. Anche il modo di conservazione influisce sui valori nutrizionali del prodotto come integratore alimentare che arriva al consumatore finale.

2. Vitamine da bere: “Aloe Vera fresca”

Per le persone che hanno problemi digestivi, le vitamine liquide sono la migliore soluzione perché arrivano direttamente all’intestino, dove vengono assorbite dall’organismo.

Molti integratori di vitamine da bere contengono però come base liquida fruttosio oppure succhi di frutta (da concentrato oppure pastorizzati). Anche se conferiscono un gusto gradevole al prodotto, questi “additivi naturali” possono creare effetti collaterali proprio a livello digestivo. Per esempio fermentazione nello stomaco e persino diarrea, peggiorando le condizioni di alcune persone.

Multivitamine senza zucchero. L’aloe vera pura (senza aggiunta di succhi di frutta) è un’ottima fonte di vitamine da bere.

Nel gel di Aloe vera fresca (non pastorizzato) ottenuto dalla polpa interna della foglia i ricercatori hanno evidenziato:

  • 8 vitamine naturali:  B1, B2, B3, B6, B12, C, E e ProVitamina A (beta-carotene)
  • 13 minerali

Anche se la quantità di vitamine presenti nell’Aloe Vera è minore rispetto a molti integratori sintetici, è da osservare che sono naturali e in una proporzione molto bilanciata

Soprattutto i prodotti di aloe vera fresca biologica non pastorizzata hanno una maggiore biodisponibilità, grazie alla presenza di enzimi digestivi e minerali naturali che creano un effetto sinergico per l’assorbimento delle vitamine.

Le vitamine originarie dell’aloe vera fresca non si trovano però in tutti i prodotti commerciali. Sopratutto quelli ottenuti da foglia intera possono essere molto scarsi. Per eliminare l’aloina con effetti lassativi spesso viene eseguito un filtraggio chimico e questa lavorazione può deteriorare il suo contenuto di vitamine.

Anche la pastorizzazione, attraverso il trattamento termico, distrugge le vitamine dell’aloe quasi completamente.

I maggiori benefici delle sue proprietà si ottengono dall’aloe vera fresca artigianale ottenuta SOLO dalla polpa grezza (che è naturalmente priva di aloina).

Integratori vitaminici naturali: Aloe Vera fresca

Aloe vera gel da bere da polpa grezza fresca SENZA addensanti – lavorazione artigianale

Conclusioni

Esistono alternative naturali agli integratori di vitamine sintetici, importante documentarsi e verificare la qualità delle materie prime utilizzate.

In natura, le vitamine sono termosensibili, quindi scegliere il polline d’api, aloe vera fresca oppure pappa reale fresca,  lavorati a freddo, non pastorizzati ne liofilizzati.

Gli ingredienti biologici di filiera corta garantiscono più freschezza e quindi maggior valore nutritivo.

Enzimi digestivi naturali integratori naturali e alimenti

Riferimenti
  1. Christen, William G., et al. “Design of Physicians’ Health Study II—a randomized trial of beta-carotene, vitamins E and C, and multivitamins, in prevention of cancer, cardiovascular disease, and eye disease, and review of results of completed trials.” Annals of epidemiology 10.2 (2000): 125-134. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1047279799000423
  2. Bjelakovic G, Nikolova D, Gluud LL, Simonetti RG, Gluud C. Mortality in Randomized Trials of Antioxidant Supplements for Primary and Secondary PreventionSystematic Review and Meta-analysisJAMA.2007;297(8):842–857. doi:10.1001/jama.297.8.842 https://jamanetwork.com/journals/jama/article-abstract/205797

 


Quanto ti è stato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (26 voti ricevuti, media: 4,62su 5)
Loading...

Per approfondire: Vitamine per il fegato: dai migliori alimenti e rimedi naturali

COMMENTS

WORDPRESS: 6
  • comment-avatar

    Nell’articolo non è sottolineato che l’aloina va rimossa, in quanto potente farmaco naturale della categoria dei purganti antrachinonici.
    Questi purganti sono drastici e irritanti per la parete intestinale, oltre ad assuefarla al punto da ledere la tonicità muscolare e generare in definitiva un colon atonico.
    Non sempre naturale fa rima con salutare.

    • comment-avatar

      La quantità di vitamine che rimangono nei prodotti a base di aloe dipende dai diversi processi utilizzati per eliminare l’aloina.

      Nell’articolo si sottolinea che le vitamine si trovano nel GEL FRESCO e quindi i migliori benefici si ottengono dai quei prodotti che sono ottenuti esclusivamente dalla polpa interna della foglia che è priva di aloina e non dai vari succhi ottenuti dalle foglie intere sottoposte a filtraggio chimico.

      vedi anche l’articolo Migliore aloe vera: 7 passi per riconoscere l’Aloe di qualità

  • comment-avatar
    Danilo Belfiore 5 mesi ago

    Salve, come ricostituente e per integrare vitamine e minerali va bene un integratore di  pappa reale bio? e si può abbinare il miele di castagno bio che già utilizzo giornalmente a colazione? Grazie mille

    • comment-avatar

      Salve Danilo,
      Sul mercato esistono molti integratori di pappa reale bio. La maggior parte sono con pappa reale liofilizzata di dubbia provenienza.

      Tra quelli con la pappa reale fresca, tutti hanno lo svantaggio che contengono molti zuccheri aggiunti (fruttosio, etc.).

      Inoltre quasi tutti i venditori li conservano alla temperatura ambiente, quindi perdono quasi tutte le vitamine e altri principi nutritivi.

      Mi auguro di esserle stata d’aiuto.
      Manuela

  • comment-avatar
    ruffini carlo 4 anni ago

    meglio il miele di melata biologico oppure il polline d’api biologico da assumere come integratore per una buona salute dell’organismo?

    • comment-avatar

      Hanno composizioni e proprietà differenti, sono alimenti nutraceutici complementari e quindi si possono abbinare tranquillamente. Come integratore di vitamine e aminoacidi sicuramente il polline bio è migliore. Invece la melata è un ottimo integratore di sali minerali ed anche la miglior fonte di carboidrati, da preferire a tutti gli altri tipi di zuccheri. Per esempio prima e durante un’attività fisica è meglio consumare la melata, mentre dopo il polline.

  • 53 Condivisioni
    Condividi47
    Pin6
    Tweet