HomeNutrizione

Benefici fragole: miti e verità. Come scegliere le migliori

Data di Pubblicazione: Giugno 2, 2020


Sentiamo parlare molto dei benefici delle fragole sulla salute, informazioni che spesso non sono del tutto vere ma dei miti propagati dai vari blogger e influencer. La guida per scegliere le fragole dai migliori benefici.

Benefici delle Fragole e fasi miti

Viene spesso citata la classifica ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) realizzata dall’USDA (dipartimento dell’agricoltura statunitense) la fragola fresca si trova tra i primi 15 alimenti ricchi di sostanze antiossidanti benefiche per la salute, da introdurre nella dieta quotidiana.

Sulle fragole troviamo i più clamorosi claim come:

“Cinque fragole fresche possono contenere una quantità di vitamina C pari a quella di un’arancia…

“le fragole hanno importanti effetti antitumorali, antianemici, protettivi del sistema immunitario e della memoria”.

La verità è che tutti i benefici derivano dai composti antiossidanti che invece non tutte le fragole possiedono. Questo è dovuto ai metodi di coltivazione intensivi e al tempo impiegato nella lunga catena di distribuzione.

Mito 1. Le fragole sono ricche di antiossidanti

Le sostanze nutritive antiossidanti si disperdono con il passare del tempo – già dopo 2-3 giorni. Anche attraverso il congelamento gran parte di queste sostanze vengono perse.

Mito 2. Fragole hanno azione antinfiammatorie

Sicuramente avete letto in rete che le fragole “hanno proprietà antinfiammatorie e consumare fragole è utile per alleviare i sintomi di chi soffre di arteriosclerosi, osteoartrite, e asma.”

Purtroppo è stato accertato che la fragole sono tra i frutti più contaminati dai pesticidi, che possono causare effetti pro-infiammatori e reazioni allergiche, che si manifestano soprattutto sulla pelle.

In questi casi, possono annullare tutti gli effetti benefici.

Allergia fragole. Molti bambini piccoli, ma anche gli adulti, possono avere una reazione alle fragole che si manifesta attraverso l’orticaria o il rush cutaneo: si tratta di una “pseudo allergia” alimentare.

Mito 3. Aiutano a dimagrire

Avrai sicuramente incontrato la frase: “le fragole aiutano a dimagrire sia grazie alle sostanze che contengono sia in virtù del fatto che contano 35 calorie ogni 100 grammi“. Anche questo è un falso mito, la fragola è ricca di fruttosio e può creare scompensi glicemici in alcune persone.

Migliori Fragole: di serra oppure all’aperto?

Spesso le dimensioni più grandi delle fragole coltivate in serra sono dovute ai trattamenti con ormoni, oppure alla provenienza da semi OGM.

Per abbattere i costi di produzione, oggi molte delle fragole in commercio sono ottenute in ambienti artificiali, senza terra e senza luce naturale – con i metodi della coltivazione idroponica. Anche se molto di moda ultimamente, non è stato ancora dimostrato che questo tipo di fragole siano benefiche come quelle ottenute in maniera tradizionale.

Quelle coltivate all’aperto crescono in un ambiente naturale, per questo sono più buone e contengono più nutrienti. L’unica cosa è che sono disponibili solo in maggio e giugno. Se le acquisti negli altri mesi è molto probabile che siano coltivate in serra, come avviene per circa il 66% delle fragole italiane e per tutte le fragole da importazione (marocchine, spagnole etc.).

Le migliori sono le fragole biologiche coltivate all’aperto. Studi indicano che queste contengono in maggiore proporzione antiossidanti naturali (l’acido ellagico, quercetina e kaempferol), polifenoli con azione antiossidante che permetterebbero di inibire la proliferazione delle cellule cancerose.

Quindi per questo la migliore opzione è comprare direttamente dal contadino di fiducia: solo fresche di stagione. Oppure ancora meglio coltivare le proprie piantine partendo dai sementi biologici, fate un bene anche alle api del vostro giardino.

 

 


Per approfondire:

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Condividi
Tweet
Pin
WhatsApp