NO Black Friday per The Honeyland: meglio Green Friday, bio, sostenibile ed etico

Data di Pubblicazione: Novembre 28, 2019


The Honeyland sceglie il Green Friday ! Per il quinto anno consecutivo ci dissociamo dal Black Friday, la giornata mondiale del consumo a basso prezzo delle grandi aziende e multinazionali.

no-blackfriday-thehoneyland

Una pubblicità ingannevole che lascerebbe supporre forti sconti quando invece, secondo uno studio realizzato in Francia da UFC-Que choisir, la riduzione media dei prezzi è «inferiore al 2%».

Anche se molti pensano di ottenere dei vantaggi, qualcuno paga in questa guerra degli sconti. Sono tanti i costi occulti che pesano sulla Sostenibilità ambientale in generale e che hanno un elevato costo sociale in Italia.

Disastrosi effetti sull’ambiente

Guardiamo impotenti come l’Italia sia tra i paesi più colpiti della crisi climatica in Europa… Le inondazioni di questi giorni a Venezia, in Piemonte e Liguria, hanno causato danni culturali e sociali incalcolabili ai nostri territori.

Come dichiarato poche ore fa dal Parlamento UE, c’è un’emergenza climatica in Europa e tutti ne dobbiamo prendere consapevolezza.

Molti militanti per l’ambiente come Greenpeace e FridaysItalia definiscono questo giorno la Festa Nera per il Pianeta perché:

  • Favorisce lo sfruttamento delle risorse della terra e dei lavoratori.
  • Aumenta l’inquinamento atmosferico, dell’acqua e delle terre.
  • Aumenta i rifiuti di plastica – ci sono tonnellate di imballaggi di plastica nei pacchi spediti dalle piattaforme web

Con il nostro progetto The Honeyland siamo in prima linea nel sostenere un cambiamento per un Pianeta più sostenibile ed etico.

Concorrenza sleale per le piccole imprese italiane

The Honeyland aggiunge un aspetto poco evidenziato dai media: un elevato costo sociale in Italia.

Da sempre i prezzi al ribasso sono l’arma che hanno utilizzato le grandi aziende e i supermercati, mentre i piccoli negozi stano chiudendo in tutte le città. Dai dati di Confcommercio in 10 anni sono chiusi 64 mila negozi.

La concorrenza sleale del mercato globale provoca una vera moria anche tra gli artigiani. Le piccole imprese italiane che utilizzano materie prime locali sono colpite gravemente rispetto a chi preferisce gli ingredienti cinesi ed extra UE meno costosi. Solo nei primi sei mesi del 2019 sono scomparse 6.500 aziende.

The Honeyland: azienda ecologica ed etica

The Honeyland sostiene da sempre i piccoli artigiani biologici dedicati alla salvaguardia della biodiversità e dell’ambiente. Mettiamo al centro i valori tradizionali del rispetto della terra e di quelli che la custodiscono.

Oggi molti parlano delle sofferenze delle api ma continuano con le stesse pratiche che hanno portato alla moltitudine di catastrofi ecologiche vissute recentemente anche in Italia. I nostri apicoltori promuovono il metodo biologico, l’unica forma sostenibile per salvare le api, in un mondo avvelenato dai pesticidi e dagli interessi dalle grandi industrie.

Il nostro impegno per Plastic free:

  • 98% dei nostri prodotti hanno confezioni in vetro e carta.
  • Siamo il primo negozio online a utilizzare dal 2014 negli imballaggi dei nostri pacchi 100% carta riciclata senza plastica, ne bioplastiche (non biodegradabili).
  • Nel 2019 abbiamo ridotto del 60% la plastica nei nostri imballaggi isotermici.

Se hai a cuore il futuro del nostro paese come noi, puoi contribuire anche tu sostenendo insieme a noi le virtuose realtà locali e artigianali invece di quelle grandi aziende (anche produttrici di prodotti biologici industriali) dove la sostenibilità è solo uno slogan pubblicitario.

Condividi questo messaggio con i tuoi amici per sostenere gli artigiani e piccoli negozianti insieme a noi!

The Honeyland: il biologico artigianale di eccellenza 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Condividi
Tweet
Pin
WhatsApp